Tumore prostata
Tumore rene
EAU17
Tumore Vescica

Prostatectomia radicale o radioterapia a fasci esterni versus nessuna terapia locale per un beneficio di sopravvivenza nel cancro alla prostata metastatico


È stata valutata la sopravvivenza dopo prostatectomia radicale, radioterapia a intensità modulata o radioterapia conformazionale verso nessuna terapia locale per il cancro della prostata metastatico aggiustando per comorbidità dei pazienti, terapia di deprivazione androgenica e altri fattori.

Sono stati identificati gli uomini di 66 anni o più anziani con carcinoma della prostata metastatico trattati con prostatectomia radicale, radioterapia a intensità modulata, radioterapia conformazionale o nessuna terapia locale nei database SEER-Medicare dal 2004 al 2009.

È stata valutata la mortalità per tutte le cause e specifica per cancro alla prostata.

Su 4.069 uomini con carcinoma prostatico metastatico, 47 sono stati sottoposti a prostatectomia radicale, 88 a radioterapia a intensità modulata e 107 a radioterapia conformazionale, come terapia locale, rispetto a nessuna terapia locale in 3.827.

La prostatectomia radicale è risultata associata a una diminuzione del 52% ( hazard ratio, HR=0.48 ) del rischio di mortalità specifica per cancro alla prostata dopo aggiustamento per fattori sociodemografici, caratteristiche del tumore primario, comorbilità, terapia di deprivazione androgenica e radiazioni ossee entro 6 mesi dalla diagnosi.

La radioterapia a modulazione di intensità è stata associata a una diminuzione del 62% ( HR=0.38 ) del rischio di mortalità specifica per cancro prostatico.

La radioterapia conformazionale non è stata associata a un miglioramento della sopravvivenza rispetto a nessuna terapia locale.

Il punteggio ponderato di propensione ha prodotto risultati comparabili.

Le analisi di rischio hanno evidenziato una diminuzione del 42% e del 57% ( SHR=0.58 e SHR=0.43, rispettivamente ) del rischio di mortalità specifica per cancro alla prostata per prostatectomia radicale e radioterapia a intensità modulata.

In conclusione, la terapia locale con prostatectomia radicale e radioterapia a intensità modulata, ma non con radioterapia conformazionale, è risultata associata a un beneficio di sopravvivenza negli uomini con carcinoma della prostata metastatico.
Questo risultato richiede una valutazione prospettica in studi clinici. ( Xagena2015 )

Satkunasivam R et al, J Urology 2015; 194: 378-385

Uro2015 Onco2015 Chiru2015



Indietro