Tumore Vescica
EAU17
Xagena Mappa
Genitourinary Cancers Symposium

Calcoli urinari: trattamento


I calcoli urinari sono aggregati di cristalli nelle urine che possono bloccare il decorso dell’urina dal rene lungo le vie urinarie; l’esordio tipico di tale ostruzione è la colica, ma spesso non ci sono sintomi eclatanti e la diagnosi viene fatta quando già ci sono danni renali. In caso di calcolosi delle vie urinarie è necessario valutare la sede e le dimensioni del calcolo, oltre al fatto che ci sia o meno ostacolo al deflusso dell’urina. Oggi ci sono 3 mezzi a disposizione per trattare i calcoli: Litotrissia extracorporea, la ureteroscopia, e il trattamento percutaneo.
Mentre con la litotrissia e la ureteroscopia si possono trattare calcoli del rene e delle vie urinarie, il trattamento percutaneo è riservato ai calcoli renali. Litotrissia extracorporea: si tratta di onde d’urto generate da una macchina e indirizzate sul calcolo; con i litotritori di ultima generazione è un trattamento che non richiede anestesia, ma solo un blando antidolorifico. È rischioso in pazienti che assumono anticoagulanti; è efficace in caso di calcoli renali non superiori ad 1,5 cm e in molti calcoli delle vie urinarie. Ureteroscopia: consiste nel raggiungere il calcolo nelle vie urinarie (in anestesia) con uno strumento attraverso il quale l’ Urologo visualizza il calcolo e lo frantuma (applicando energia Laser) o lo estrae con appositi strumenti. E’ efficace in tutti i calcoli delle vie urinarie ed in alcuni del rene. Trattamento percutaneo: consiste nel frantumare il calcolo ed estrarne i frammenti tramite uno strumento che entra nel rene da un piccolo foro nel fianco. Deve essere effettuato in anestesia ed è indicato in caso di calcoli superiori a 1,5 cm o che non sono stati rotti con la litotrissia extrrcorporea .
Al trattamento del singolo episodio di calcolosi urinaria va spesso affiancato uno studio metabolico e, in alcu ni casi, bisogna escludere cause anatomiche che, favorendo la stasi delle urine, provoca calcoli ricorrenti. ( Xagena2002 )

M. Moretti, U. O. Urologia, Ospedale Villa Scassi, Genova


Indietro