Incontinenza urinaria in uomini dopo training muscolare personalizzato del pavimento pelvico in seguito a prostatectomia radicale o resezione transuretrale della prostata


L'incontinenza urinaria è comune immediatamente dopo la chirurgia prostatica.
Viene spesso consigliato agli uomini di praticare esercizi per il pavimento pelvico, ma le prove a supporto di questa pratica non sono conclusive.

Sono stati condotti due studi per stabilire se un training formale individuale per la muscolatura del pavimento pelvico fosse in grado di ridurre l'incontinenza.

I due studi svolti nel Regno Unito hanno coinvolto uomini incontinenti 6 settimane dopo prostatectomia radicale ( studio 1 ) o resezione transuretrale della prostata ( studio 2 ) per confrontare 4 sessioni con un terapista in 3 mesi con le cure standard e i consigli relativi allo stile di vita.

Gli endpoint primari, raccolti mediante questionari via posta, erano i report dei partecipanti su incontinenza urinaria e il costo incrementale per QALY ( quality-adjusted life year; unità di misura che combina insieme la durata della vita con la qualità della stessa ) dopo 12 mesi.

Le persone incaricate di valutare gli esiti non erano a conoscenza del gruppo di assegnazione, ma non è stato possibile mantenere la struttura in cieco anche per partecipanti e per i loro caregiver ( persone che si prendono cura del malato ).

Sono state impiegate analisi intention-to-treat per confrontare l'esito primario a 12 mesi.

Nel gruppo intervento dello studio 1, il tasso di incontinenza urinaria a 12 mesi ( 76% ) non ha mostrato differenze significative rispetto al gruppo controllo ( 77%; differenza di rischio assoluta [ RD ] -1.9% ).

Nello studio 2, la differenza nel tasso di incontinenza urinaria a 12 mesi ( 65% ) rispetto al gruppo controllo non è risultata significativa ( 62%; RD=3.4% ).

Non sono stati riferiti eventi avversi.

In entrambi gli studi, gli interventi hanno portato a un innalzamento dei costi medi per paziente, ma non sono emerse prove di una differenza economicamente importante nei QALY ( 0.002 e -0.00003 ).

In conclusione, in contesti nei quali l'informazione relativa a esercizi per il pavimento pelvico è ampiamente disponibile, la terapia fisica conservativa personalizzata per uomini incontinenti dopo chirurgia della prostata non ha molte probabilità di essere efficace dal punto di vista clinico ed economico.
I tassi elevati di persistenza dell'incontinenza dopo 12 mesi fanno pensare a un bisogno sostanziale non-riconosciuto e non-soddisfatto di gestione del disturbo in questi uomini. ( Xagena2011 )

Glazener C et al, Lancet 2011; 378: 328-337



Uro2011 Chiru2011



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer